logo-semidef

Formazione e sviluppo: Pax Humana Hub inaugura le sue attività

Condividi questo post
Roma, 27 ottobre 2022 - Pax Humana Hub inaugura le sue attività con la consegna dei diplomi a 14 giovani maliani provenienti da diverse aree del paese che hanno partecipato alla formazione in management e giornalismo nell’ambito del progetto Sahara Peace Hubs

Nato ad aprile 2021 su iniziativa di Ara Pacis Initiatives for Peace in collaborazione con l’Università Luiss Guido Carli, Sky TG24, ENI, Terna e Coldiretti, Pax Humana Hub è un centro strategico e operativo indipendente per la pace, la sicurezza e lo sviluppo nel mediterraneo allargato.

A dare il via alle attività di Pax Humana è il progetto Sahara Peace Hubs che mira a sostenere la stabilizzazione delle comunità di confine nei paesi sahelo-sahariani attraverso la realizzazione di centri polivalenti che agiscano come poli attrattivi per la pace e lo sviluppo socio-economico nella regione. Ogni hub sarà dotato di un centro di salute, di spazi dedicati alla formazione, alla cultura, allo sport e all’imprenditoria giovanile e di un centro media che saranno gestiti da giovani locali.

Il primo Sahara Peace Hub verrà realizzato a Tessalit, nel nord del Mali, al quale se ne potranno aggiungere altri nel resto del paese. Al fine di garantire la funzionalità di questo centro, Ara Pacis, in collaborazione con la Luiss e Sky TG24 hanno ospitato 14 giovani maliani – uomini e donne provenienti da diverse regioni del paese – ai quali sono stati offerti dei corsi di formazione in management e giornalismo dal 18 al 27 ottobre 2021. Questi giovani, oltre al compito di gestire i futuri Sahara Peace Hubs, si vedranno conferiti il ruolo di ambasciatori di pace, testimoni e sollecitatori di un processo di pace, stabilizzazione e sviluppo che possa sostenere la costruzione di un futuro di convivenza e di progresso.

A presentare l’iniziativa nella prestigiosa sede dell’Università Luiss, in occasione della consegna dei diplomi ai giovani maliani, Giovanni Lo Storto Direttore Generale Luiss, Maria Nicoletta Gaida Presidente di Ara Pacis Initiatives, Alfio Rapisarda Group Head of Security di Eni, Ettore Prandini Presidente di Coldiretti, Liliana Faccioli Pintozzi capo della redazione Esteri di Sky Tg24. A seguire, la testimonianza di Mohammad Ag Acherif, Direttore Associato di Sahel Conseil.

Le conclusioni sono state affidate al Presidente dell’Università, Vincenzo Boccia che afferma: “I Sahara Peace Hubs (SPH) e Pax Humana rappresentano tasselli fondamentali di un grande progetto di inclusione sociale che mira alla promozione del diritto fondamentale all’istruzione e alla crescita per giovani di talento che vivono in aree del mondo fortemente disagiate. Siamo orgogliosi di contribuire con questa iniziativa alla realizzazione di un disegno più ampio volto a formare un nuovo ceto dirigente, capace di gettare le basi per un dialogo costruttivo e foriero di opportunità per le prossime generazioni”.  

rimani aggiornato sulle nostre attività

Registrati alla newsletter

Il sito della Fondazione Pax Humana è in arrivo!

Sorry For The Inconvenience

English Version of the arapacis.org is under development​