logo-semidef

Consegna di macchinari agricoli nell’ambito del progetto EFEF I

Condividi questo post
Sebha, Libia, 5 Giugno 2022 – Nel quadro del progetto EFEF I, il CIHEAM Bari e Ara Pacis consegnano macchinari agricoli a sostegno del settore agro-alimentare nella regione del Fezzan

Oggi, 5 Giugno 2022, è avvenuta la consegna del primo set di macchinari agricoli a Sebha, nella regione del Fezzan, nell’ambito del progetto EFEF “Enhancing Farming Employment in Fezzan” finanziato dal Fondo Migrazioni Italiano e implementato dal CIHEAM Bari (il Centro internazionale di studi agronomici mediterranei avanzati) in collaborazione con Ara Pacis. Il progetto mira a sostenere il rilancio del settore agricolo nella regione di Sebha attraverso un miglioramento quantitativo e qualitativo della produzione e il potenziamento del mercato del lavoro agricolo al fine di aumentare le opportunità di reddito per la popolazione locale, incluse le comunità migranti e i giovani, e diminuire di conseguenza i rischi connessi all’immigrazione irregolare in Libia.  All’interno del progetto, Ara Pacis ha condotto attività di mediazione e sensibilizzazione grazie ad un team di 9 giovani donne e uomini libici che hanno garantito il pieno coinvolgimento e la rappresentanza di tutte le comunità dell’area. La proficua collaborazione con il CIHEAM Bari e con la sede del Ministero dell’Agricoltura con sede a Sebha, ha reso possibile l’individuazione di un set di macchinari agricoli finalizzato al supporto delle coltivazioni orticole (patata, cipolla, aglio, lattuga e carote) e di quelle arboree (palma da dattero e ulivo) più praticate nella regione secondo la raccolta dati sul campo. La consegna di questo primo set di macchine agricole ha portato all’attivazione di un centro di servizi di noleggio attraverso la costituzione di un comitato preposto alla gestione ed alla manutenzione delle macchine.

rimani aggiornato sulle nostre attività

Registrati alla newsletter

Il sito della Fondazione Pax Humana è in arrivo!

Sorry For The Inconvenience

English Version of the arapacis.org is under development​